Tu sei qui

La Cappella d'Oro

La cappella dell'Immacolata Concezione è detta anche "Cappella d'Oro" o "Grotta d'Oro": si può ben definire una piccola Cappella Sistina dell'Italia Meridionale.

Il primo nome deriva dal quadro dello Scipione Pulzone che si trova nella cappella stessa, ma anche dalla più nota vicenda riguardante il Beato papa Pio IX che qui ebbe l'idea di proclamare il dogma dell'Immacolata Concezione (8 dicembre 1854).

Gli altri due nomi fanno riferimento alla ricca decorazione interna, soprattutto il soffitto (una volta a botte con cassettoni dorati) e le cornici dei quadri che ricoprono completamente le pareti della cappella.

 

Storia

Annessa alla Ss. Annunziata, la cappella, detta anche Cappella dell'Immacolata, è stata restaurata nel 1989. Si tratta di un ricchissimo ambiente rinascimentale nel quale Pio IX meditò il dogma dell'Immacolata Concezione e Giovanni Paolo II sostò in preghiera nel 1989. Alle pareti si trovano 19 tavole del Criscuolo (1531) che la rivestono interamente, inserite entro cornici intagliate e dorate suddivise da pilastrini a candelabre; sull'altare, Immacolata, tela di Scipione Pulzone; soffitto a cassettoni dorati.